Hotel Verdi Jesolo

Dal mare alla Laguna di Venezia

Un altro itinerario must a Jesolo è quello dal mare alla laguna di Venezia. Eccovi tutte le indicazioni.
Percorso: Jesolo lido – Hotel Verdi, Via la Bassa, Ponte del Cavallino, Valli della Laguna Nord, Treporti, Lio Piccolo, Mesole, Ca’Savio
Lunghezza: 28 km
Da vedere: edifici storici, panorama, birdwatching, flora e fauna
Note: alcune parti del percorso coincidono con tratti di strade urbane destinate principalmente al traffico automobilistico, come il collegamento tra l’hotel e Via La Bassa che costeggia il Sile

laguna-di-venezia

Partendo dal nostro hotel, si percorre tutta Via Buonarrotti fino all’incrocio con Via La Bassa e si continua sulla stessa scendendo in direzione della foce del fiume Sile fermandosi all’altezza del ponte del Cavallino. Attraversato il ponte e andando dritti, s’imbocca la trafficata Via Fausta che però è ben servita di una nuovissima pista ciclabile, fino ad arrivare al centro del paese che oltrepassando la piazza principale mantenendosi sulla destra si imbocca Via Pordelio. Questa strada, lunga 7 km, costeggia in un unico rettilineo nella parte destra la laguna, Valle Falconara, Valle Musestre e il Canale Pordelio. Dall’altra parte numerosi appezzamenti di terra coltivata per ortaggi. Alla fine di questa lunga strada, arriviamo a un semaforo al cui incrocio prenderemo a destra attraversando un ponte che ci porta in località Treporti, riconoscibile dalle due torri del campanili che vigilano sulla chiesa del XVII secolo. Superata la piazza del paese e dopo il terzo ponte si arriva a un bivio. A sinistra troviamo la “Ricettoria” dove si gode di uno splendido panorama sulla laguna e da dove ci si imbarca per raggiungere le maggiori isole della Laguna del Nord.

Prendendo la strada a destra, invece, si costeggia il canale Sacagnana, seguendo indicazioni per Lio Piccolo. Seguendo la via e oltrepassando Piazza del Prà, ad un certo punto la strada si restringe in mezzo alle abitazioni ed a un certo punto sale su di un argine il quale ci da la netta sensazione che esso funga da confine tra la terraferma e tutto ciò che è organizzato sotto distinte geometrie delle culture e dall’altra l’ampio paesaggio delle barene e valli da pesca. Da qui si possono distinguere i campanili di Burano e Torcello e per gli amanti del birdwaching il volo di numerose specie di volatili. Si prosegue fino al piccolo borgo abitato di Lio Piccolo, ed il nostro viaggio è finito.

Essendo l’itinerario molto lungo, potrebbe risultare un po’ faticoso, vi consigliamo quindi di soffermarvi prima della partenza al nostro bar – ristorante per prendere bibite e tanti snack, utili durante il corso del tragitto.